Approfondimenti su argomenti specifici d’interesse

Bitcoin: una riflessione (parte II)

Nel nostro precedente post (vedi) si faceva riferimento all’ipotesi in cui il Bitcoin assumesse un “peso” tale da far concorrenza alle monete a corso forzoso. Qui cercheremo di approfondire quello scenario.
Potremmo immaginare il Bitcoin come la valuta di  Bitlandia? In questo caso le conversioni con altre valute avverrebbero in base ad un cambio come con ogni altra valuta. Normalmente però il cambio di una valuta rispecchia in qualche modo la forza relativa dell’economia che rappresenta. Ma Bitlandia che economia ha? Quale inflazione e quali tassi d’interesse la caratterizzano? Oppure, dobbiamo considerare il Bitcoin come una valuta globale svincolata da un particolare luogo o sistema economico? […]

Da |martedì, 18 febbraio, 2014|Bitcoin, Tematiche|0 Commenti

Bad Bank

Un’evoluzione della crisi debitoria del sistema bancario post 2008 sembra prevedere l’inevitabile proliferazione delle bad bank. Una bad bank nasce nel tentativo di risolvere il delicato problema dei cd assets tossici senza compromettere la sopravvivenza della banca “ospitante” e alleggerendo il peso del salvataggio da parte dello Stato. La speranza è riposta nel fatto che separando i destini, fra buoni e cattivi, il mercato riesca a far ripartire le “parti” sane e gestire al meglio la liquidazione delle parti tossiche. Si deve sempre tener presente che comunque “qualcuno” dei capitali freschi in contropartita degli assets tossici deve fornirli, ed è qui che molti tentativi di creazione di bad bank sono naufragati.
[…]

Da |mercoledì, 12 febbraio, 2014|Banche, Tematiche|0 Commenti

BITCOIN: una riflessione

Chi si avvicina al Bitcoin viene ammaliato da parole magiche come “peer to peer”, “crittografia”, assenza di banche, “anonimato”…  basta ciò per renderlo un strumento affidabile? Fino a che punto? Per intendersi… può restare al più uno strumento che agevola il commercio via Internet, trasformarsi in una valuta al pari di altre a corso legale oppure assurgere sino al livello più alto di bene rifugio internazionalmente riconosciuto come l’oro? In queste righe si rifletterà su alcune problematiche legate al Bitcoin ma finiremo per porci più domande che fornire risposte in quanto queste sono, inevitabilmente, appannaggio del domani.
[…]

Da |mercoledì, 5 febbraio, 2014|Bitcoin, Tematiche|Commenti disabilitati su BITCOIN: una riflessione

E’ il Giappone un investimento speculativo?

Siamo abituati a considerare il Giappone, nonostante tutto, come un investimento poco redditizio ma sicuro, in alcuni casi “rifugio”. Con l’inizio della Abenomics forse è opportuno chiedersi se tanta fiducia è ben riposta…
[…]

Da |martedì, 27 agosto, 2013|Debiti pubblici, Tematiche|Commenti disabilitati su E’ il Giappone un investimento speculativo?

Nasce una nuova forma di premio al rischio?

Le principali Banche Centrali mondiali, FED in testa, con le loro prolungate politiche di quantitative easing hanno fatto nascere una nuova forma di premio al rischio?
[…]

Da |giovedì, 1 agosto, 2013|Debiti pubblici, Tematiche|0 Commenti

FED: Banca Centrale o Fondo Comune d’Investimento?

Riportiamo qui le principali voci del bilancio della FED (fonte) così come si sono modificate negli ultimi anni. In seguito all’attuazione delle diverse versioni di quantitative easing, la dimensione complessiva del bilancio FED è cresciuta del 280% ossia è quasi quadruplicata. La principale trasformazione è comunque avvenuta nella composizione del bilancio. Di fatto la FED si è trasformata in un fondo comune d’investimento.
[…]

Da |lunedì, 29 luglio, 2013|Banche, Tematiche|0 Commenti

Nuovo record del debito pubblico italiano

In base ai dati diffusi oggi da Bankitalia il debito pubblico italiano ha fatto un balzo di 33 mld in un mese, quasi 100 mld in più in un anno (+5% rispetto a maggio 2012). Il nuovo livello è 2.074 mld. Con un fiscal compact che incombe non è una buona notizia per le possibilità di ripresa dell’Italia. L’obiettivo del 60% del rapporto debito/Pil si allontana ed aumenta l’eventuale onere necessario a riportarci su un percorso di riavvicinamento a detto limite. Essersi impegnati al pareggio strutturale di bilancio e alla riduzione di 1/20 dell’eccedenza del debito oltre il 60% è stato coraggioso e necessario ma attualmente rappresenta più che altro una promessa vuota, priva di contenuti definiti.
[…]

Da |martedì, 16 luglio, 2013|Debiti pubblici, Tematiche|0 Commenti

La favola degli investimenti esteri

Questo è un piccolo schema logico privo di qualsiasi pretesa accademica ma utile ad esplicare un dubbio.
[…]

Da |lunedì, 23 aprile, 2012|Tematiche|0 Commenti