Tout se tient

Nel mondo delle manovre ultra-espansive globali tout se tient, tutto si lega e allo stesso tempo si sorregge. Finché il gioco riesce…
[…]

Una nuova unione monetaria

Comunque finisca la telenovela sul debito della Grecia l’unione monetaria ancorata all’Euro non sarà più come prima. L’intensità politica delle criticità poste dalla questione greca stanno mettendo alla prova non solo la tenuta dell’unione ma anche il suo buon funzionamento, presente e futuro.
[…]

Da |lunedì, 22 giugno, 2015|Banche Centrali, Crisi Euro, Exit Strategy, Mercati|0 Commenti

Un nuovo sistema monetario internazionale (aggiunta)

Segnalo un link che in qualche modo aggiunge elementi utili per mantenere inquadrato nella giusta ottica l’argomento dei possibili cambiamenti del sistema monetario internazionale. Al netto delle ricorrenti ma poco utili e credibili tesi cospirazioniste rimane un articolo interessante:
[…]

Da |giovedì, 8 maggio, 2014|Commenti Brevi|0 Commenti

Rivalutazione dell’Euro

Considerato un campione di 8 valute (JPY,BRL,TRY,USD,ZAR,INR,AUD,NOK) abbiamo provato a sintentizzare la rivalutazione dell’Euro sul gruppo di valute. Ogni valuta è stata trasformata in un indice base 100 (dati mensili a partire dal 31/08/2007). Abbiamo poi fatto la media semplice degli indici delle singole valute.
Il risultato: (Rielaborazione dati Bloomberg)
[…]

Da |martedì, 25 marzo, 2014|Commenti Brevi|0 Commenti

Un compito sempre più arduo per le Banche Centrali…

Animati da una affannosa ricerca del rendimento vediamo sempre meno i rischi a cui questa ci espone. Dimentichi del passato ci fidiamo di ciò che ci ha deluso non molto tempo fa. La repressione finanziaria delle Banche Centrali sta riuscendo nel suo scopo: farci comprare debiti insostenibili a prezzi (tassi) ridicoli.
[…]

Da |martedì, 4 marzo, 2014|Banche Centrali, Mercati|0 Commenti

Karlsruhe contro la BCE… ma non troppo

Alla fine Karlsruhe arrivò… senza crear danni.
La Corte Costituzionale tedesca ha chiesto alla Corte di Giustizia europea di esprimersi in merito alla legittimità, entro i trattati UE, del programma OMT della BCE (il cd Scudo Draghi). In questo modo si guadagna tempo, si tiene sotto pressione la BCE ma non si destabilizza il sistema.
[…]

Da |lunedì, 10 febbraio, 2014|Commenti Brevi, Crisi Euro, Mercati|0 Commenti

Nuovo record del debito pubblico italiano

In base ai dati diffusi oggi da Bankitalia il debito pubblico italiano ha fatto un balzo di 33 mld in un mese, quasi 100 mld in più in un anno (+5% rispetto a maggio 2012). Il nuovo livello è 2.074 mld. Con un fiscal compact che incombe non è una buona notizia per le possibilità di ripresa dell’Italia. L’obiettivo del 60% del rapporto debito/Pil si allontana ed aumenta l’eventuale onere necessario a riportarci su un percorso di riavvicinamento a detto limite. Essersi impegnati al pareggio strutturale di bilancio e alla riduzione di 1/20 dell’eccedenza del debito oltre il 60% è stato coraggioso e necessario ma attualmente rappresenta più che altro una promessa vuota, priva di contenuti definiti.
[…]

Da |martedì, 16 luglio, 2013|Debiti pubblici, Tematiche|0 Commenti

Selection luglio 2013 – Europa o non Europa…

In questa Selection alleghiamo dei link interessanti su argomenti da approfondire o da non dimenticare. Così non bisogna dimenticare che l’Europa nel suo complesso continua ad essere un focolaio di problemi di cui spesso si parla poco o ci si dimentica.
Aggiungiamo un articolo interessante sul mercato del credito cinese.
Crisi liquidità in Cina
Mediobanca preoccupante
Draghi secondo bluff
Tremors in mortgage market USA
Aggiornamento Irlanda
Accordo Ecofin su ristrutturazioni bancarie
Crisi politica in Portogallo

Da |venerdì, 5 luglio, 2013|Link Interessanti|0 Commenti

Un tram chiamato “Rialzo dei Tassi”

Il tram è partito. Il rialzo dei tassi sui principali titoli di debito pubblico si va consolidando a livello globale. Un rialzo che sancisce probabilmente la fine dei quantitative easing (QE) o, meglio, conferma il venir meno dell’efficacia di ulteriori QE, almeno per come sono stati costruiti e attuati sino ad oggi. Se una manovra di quantitative easing non riesce a ridurre i tassi o almeno a tenerli fermi è chiaro che risulta inefficace, inutile. Questa è la situazione attuale.
[…]

Da |giovedì, 4 luglio, 2013|Mercati, Scenari globali|0 Commenti

Il profilarsi all’orizzonte della exit strategy?

Il buon dato del Pil giapponese della scorsa settimana ha ridato solo una breve speranza ai sostenitori delle manovre di QE anche perché la BoJ ha confermato di non volere “rilanciare” nelle sue politiche ultra-espansive. Anche le ulteriori misure (liberalizzazioni e riduzioni di tasse) ipotizzate dal Governo Abe sono sembrate non solo insufficienti ma tendenzialmente pericolose per la tenuta del debito pubblico.
[…]

Da |lunedì, 17 giugno, 2013|Exit Strategy, Mercati|0 Commenti