si intende, in senso ampio, la conclusione di una fase di politica monetaria accomodante. Attualmente essendo risultata insufficiente la misura “ordinaria” di riduzione dei tassi d’interesse in prossimità dello zero alcune Banche Centrali hanno adottato misure “non convenzionali” o “ultra espansive” di politica monetaria, fra le quali la più importante risulta essere il c.d. quantitative easing.