Riportiamo qualche considerazione sul presunto motivo (la bassa inflazione) che starebbe spingendo la BCE ad adottare il suo ipotetico programma di quantitative easing (QE); vorremmo quindi ragionare sull’andamento dell’inflazione dei principali paesi coinvolti nelle manovre ultra espansive adottati negli ultimi anni dalle principali Banche Centrali. A questo fine riportiamo il grafico dell’inflazione sui consumi di Stati Uniti, Giappone e Zona Euro (fonte dei dati: Bloomberg):