Spesa pubblica italiana in % sul Pil (2009):
11.4% Redditi lavoro dip (sanità, difesa, istruzione…)
22.1% Prestazioni sociali (sussidi, pensioni, sanità..)
6.2% Consumi intermedi
2.4% Investimenti lordi

…. totale 47.3% del PIL senza contare gli interessi
Detto altrimenti: l’ 84% della spesa è fatto dalle prestazioni sociali, dai dipendenti pubblici e dai consumi intermedi ad essi funzionali… ossia “ciccia” viva che se tagliata diventa almeno nel breve recessione. Se aggiungiamo gli investimenti (senza i quali si compromette la funzionalità futura delle infrastrutture già trascurate) la percentuale diventa.. 89%. Sui consumi intermedi pur essendo ben possibile fare “efficienza” difficilmente si potrà incidere molto sul complesso… inevitabili quindi tagli più sostanziosi e recessivi… oppure…

Piaciuto l’articolo? Condividilo!